L’AZIENDA RISPONDE (LA NAZIONE)

In relazione all’articolo dal titolo “Leccia – Scopaia, caos porta a porta”, pubblicato sulle pagine de La Nazione/Livorno in data odierna (mar. 17/10/2017) a firma Irene Cicora e Jennifer De Filicaia rispondiamo quanto segue.

L’avvio del servizio di raccolta dei rifiuti con modalità “porta a porta” nelle aree Leccia, Scopaia e Borgo di Magrignano era previsto per il giorno 25 settembre. Gli eventi atmosferici noti ci hanno necessariamente indotto ad un rinvio al 16 ottobre per Leccia e Scopaia e ad un momento successivo per Borgo di Magrignano (in entrambi i casi gli abitanti sono stati preventivamente allertati).

Confermiamo, pertanto, che nella giornata di ieri il servizio è stato regolarmente avviato, così come rappresentato anticipatamente ai cittadini attraverso le assemblee pubbliche, i contatti diretti casa per casa, le affissioni degli avvisi ai portoni, la postazione mobile, i comunicati stampa, le news pubblicate sul sito internet e sui social e altri eventi informativi.

I primi itinerari di raccolta (ieri era previsto il ritiro del rifiuto indifferenziato; quest’oggi il ritiro dell’organico) si sono svolti regolarmente secondo il calendario dedicato. L’attività proseguirà in linea con quanto prescritto dall’Ordinanza Sindacale n. 124874 del 13/10/2017 (il documento è presente anche sul sito internet aziendale all’indirizzo www.aamps.livorno.it/cittadini/raccolta-differenziata/leccia-scopaia-magrignano/).

Si precisa che, come già avvenuto per l’avvio di altri lotti, i cassonetti stradali per la raccolta dei rifiuti differenziati e indifferenziati verranno gradualmente rimossi. Si ricorda anche che la rimozione del nastro adesivo dai contenitori condominiali, consegnati con congruo anticipo rispetto all’avvio dell’attività, deve avvenire a cura dell’Utenza. In tal senso A.Am.P.S. SpA conferma la più ampia disponibilità a supportare gli amministratori di condominio al fine di trovare soluzioni nel più breve tempo possibile funzionali a garantire l’efficienza nell’erogazione del servizio.

Per informazioni: numero verde 800-031.266 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:00), “whatsapp” (3666200878), www.aamps.livorno.it, info@aamps.livorno.it, facebook/twitter/app (“Aamps Livorno”).