Tari, Tares, Tia

La Tassa sui Rifiuti (TARI) è la quota che ogni cittadino, nucleo familiare o utenza non domestica deve sostenere per coprire i costi della gestione dei rifiuti urbani, garantita dal Comune.

La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. È destinata a coprire integralmente i costi dei servizi di igiene urbana svolti da Aamps su incarico del Comune: pulizia e lavaggio delle strade, raccolta rifiuti, raccolta differenziata e riciclo, trattamento e smaltimento rifiuti, costi amministrativi, costi di sportello, etc.

La TARI viene calcolata:

  • per le utenze domestiche, considerando sia i metri quadrati dell’abitazione e relative pertinenze sia il numero dei componenti il nucleo familiare, in modo da avere una correlazione più diretta alla produzione dei rifiuti;
  • per le utenze non domestiche, sui metri quadri effettivi considerando una presunta produzione di rifiuto in base alla categoria merceologica di appartenenza.

All’importo della TARI, deliberato dal Comune, si aggiunge l’Addizionale Provinciale nella misura determinata dalla Provincia e riversata interamente alla stessa.

Dal 2 gennaio 2018 la gestione della TARI non è più affidata ad Aamps ma alla società ICA srl.
Gli uffici sono situati in via Marradi 118 (piano terra),
Per richieste di informazioni o chiarimenti è possibile mandare una mail a tari.livorno@icatributi.it.

Per eventuali comunicazioni riguardanti la tariffa per il periodo 2006-2012 (TIA) scrivere a tia@aamps.livorno.it.